logo sangiacomo

Allievi 2002, Arona – San Giacomo: 0 – 2

Ad un passo dalla salvezza!

Gli allievi 2002 di Mister Berrone, dopo aver ceduto di misura in casa contro lo Sca Asti in un vero e proprio scontro diretto, hanno nuovamente un match fondamentale sul campo dell’Arona, che ha solo tre punti in meno del San Giacomo.

Nonostante una sola settimana di allenamenti sulle gambe, la carenza di attaccanti (Volpe squalificato e Diana non disponibile) obbliga Berrone a schierare subito il “nuovo arrivato” Sicchiero, in coppia con Pagnotta là davanti. Infatti l’undici titolare è composto da: Bigliardi in porta; Costanzo, Raimondo, Solaro, Raccis in difesa; Lanza, Scaturro, Longo, Toffanello a centrocampo; Pagnotta, Sicchiero in attacco.

I Leoni costruiscono parecchio gioco e tante palle gol già dall’inizio del primo tempo, la prima ce l’ha Lanza, che dopo un uno-due con Sicchiero si trova davanti al portiere, ma il numero 7 ci mette troppa forza e spreca una ghiotta palla gol calciando alto. Poco dopo è proprio Sicchiero pericoloso con un diagonale dal limite dell’area che sfiora il palo.

Al 20’ il portiere di casa è protagonista di un ottimo intervento su un tiro al volo di Raimondo, togliendo il pallone dagli incroci dei pali.

Cinque minuti più tardi, finalmente, il vantaggio arriva ed è proprio Raimondo che, servito da un ottimo calcio d’angolo di Longo, di testa ha tutto il tempo di incornare e di trovare l’angolo giusto per battere il portiere di casa.

Vantaggio meritato per gli ospiti che sono gli assoluti padroni del gioco.

Il primo tempo termina 1 – 0, ma il San Giacomo ha bisogno di chiuderla per evitare brutte sorprese.

Nella seconda metà di gioco il copione è lo stesso: i Leoni continuano ad attaccare e cercano continuamente il raddoppio. Poco dopo il fischio dell’arbitro la squadra di Berrone ha subito una doppia chance per andare a segno: Lanza riceve palla in area, si gira e calcia, ma l’estremo difensore avversario ci mette i guanti, sulla respinta si avventa Sicchiero che calcia a botta sicura, ma un difensore sulla linea gli fa evitare la prima gioia con la maglia biancazzurra.

Non passa molto e Sicchiero è ancora protagonista con un tiro dai 25 metri, che il portiere con la punta delle dita devia sul palo. La porta sembra stregata per l’ex-Chieri, anche perché cinque minuti più tardi Toffanello lo serve in area, ma il numero 11 non riesce a dare molta forza e il portiere di casa vola e la toglie dall’angolino. Berrone, un po’ preoccupato per le molte occasioni sprecate, effettua qualche cambio. Il timore del Mister è lecito, perché una delle prime volte che l’Arona entra nella metà campo dei Leoni sfiora il pareggio, ma prima Bigliardi con un miracolo e poi Costanzo salvando sulla linea, evitano la beffa.

Sul finale torna pericoloso Lanza, che, servito da Toffanello, non riesce a saltare il portiere e il pallone gli viene sradicato dai piedi. Soltanto nei minuti di recupero il San Giacomo riesce a chiuderla, con Gamba che dal limite dell’area calcia all’angolino, freddando il portiere di casa che questa volta resta immobile.

La partita termina 2 – 0, l’obiettivo è stato raggiunto: tre punti portati a casa e ora la squadra di Berrone è a solo un punto dalla zona salvezza, ma quanta fatica per segnare. Serve più concretezza davanti alla porta per salvarsi senza dover passare dai play-out.

Adesso la sosta natalizia in cui, come ha detto il Mister, “possiamo passare un Natale sereno”, ma bisogna già pensare alla prossima sfida interna contro l’Accademia Borgomanero del 13 gennaio, per cercare di chiudere il girone di andata in bellezza.

Federico Lanza