ESORDIENTI FASCIA B


Giovanissimi 2002: Pecetto – San Giacomo : 0 – 3


TRE CALCI PIAZZATI PER STENDERE IL PECETTO

 

Giocare in casa del Pecetto non è mai facile, lo provano la sconfitta nelle qualificazioni ai regionali del San Giacomo e il passo falso del Gassino in questo campionato. Quindi era fondamentale mantenere la concentrazione e vincere almeno per sperare di raggiungere il Mirafiori.

Vasile manda in campo il solito 4-3-3, con qualche leggera modifica rispetto alla partita contro il Vianney: D’amico in porta; Zurzolo, Costanzo, Ghiazza, Corno in difesa; Langella, Bonardo, Toffanello a centrocampo; Lanza, Turano, Natoli in attacco.

Il San Giacomo comincia male, rischiando di trovarsi in svantaggio dopo neanche tre minuti, il tiro dell’attaccante avversario però sfiora il palo sinistro. Poi cambia tutto, gli ospiti cominciano a esprimere un buon gioco creando buone occasioni, prima con un gran tiro da fuori di Langella messo in angolo dal portiere e poi trovando pure il vantaggio, su un calcio d’angolo che Toffanello crossa sul primo palo, lì si fa trovare Ghiazza che infila il portiere anticipandolo di testa. Gol importante che sblocca la partita e che da anche morale al difensore chierese che trova il suo primo gol in stagione.

Il San Giacomo non ci mette molto a raddoppiare: verso la metà del primo tempo Turano difende palla al limite dell’area e si gira entrando in area, dove però viene bruscamente sgambettato: rigore per la squadra ospite, dal dischetto si presenta Toffanello che spiazza il portiere calciando sulla destra: 2-0 San Giacomo che può rassicurare leggermente gli uomini in campo, ma i ragazzi di Vasile non si fanno distrarre e portano questo risultato fino all’intervallo.

Nel secondo tempo sono sempre gli ospiti a fare la partita e trovano anche il 3-0, con una punizione di Turano calciata molto bene che, dopo aver colpito la traversa rimbalza sulla linea e poi si stampa di nuovo sulla traversa, non è molto chiaro se il pallone sia entrato o no, comunque l’arbitro assegna il gol nonostante le grandi proteste del pubblico e dei giocatori del Pecetto. Dopo il triplo vantaggio la partita è più tranquilla e il San Giacomo va due volte vicino al poker: prima con Pirali (entrato al posto di Natoli) che, col portiere in uscita, prova un pallonetto che però termina sul fondo e poi con Lanza che si avventa su un pallone in area e lo tocca con la punta del piede, il portiere però ci arriva e mette in angolo. Vasile nel frattempo effettua le sostituzioni e proprio un subentrato sfiora il 4-0: D’agostino salta il suo marcatore con un dribbling e calcia da una posizione leggermente defilata sulla destra, il pallone va oltre la traversa.

Non arrivano altre grandi occasioni, il San Giacomo si limita a gestire il vantaggio e a portare a casa i tre punti, senza soffrire praticamente mai. È un gran periodo per il San Giacomo che arriva da due 3-0 di fila e rimane con la porta inviolata da sei partite, ora la squadra chierese dovrà rimanere concentrata per vincere anche la partita casalinga di domenica prossima contro il Riva.

 

Federico Lanza

Webagency Torino