logo sangiacomo

Promozione, girone D; San Giacomo – Barcanova : 1 – 0

Velardita per la salvezza!

 

Dopo aver perso lo scontro diretto contro la Pro Collegno nell’ultimo match, il San Giacomo è chiamato a vincere contro il Barcanova ultimo in classifica, ma con solo 3 punti in meno dei chieresi. Purtroppo il San Giacomo ha diversi giocatori squalificati e le 2 squadre si presentano a Fontaneto con le seguenti formazioni:

 

SANGIACOMO CHIERI  FORMAZIONI BARCANOVA
ZAGO

1

ALEATI
STEVENIN

2

MONICA
CASTIGLIA M.

3

BARELLA
CASTIGLIA D.

4

FIORE
CALZOLAI

5

IDAHOSA
BALAN

6

BIASIOTTO
ANSELMI

7

KONAN
GOBETTI

8

ROETA
FEDERICI

9

EL AQIR
VELARDITA

10

MONTELEONE
PARRINO

11

BACCAGLINI

 

Nei primi venti minuti la partita è priva di occasioni e il match è molto equilibrato.

Il primo tiro pericoloso è degli ospiti con Barella, che dal limite dell’area calcia di poco a lato.

Alla mezz’ora il San Giacomo ha una clamorosa palla-gol: Gobetti batte una punizione dalla tre quarti, Balan spizza di testa e libera solo davanti al portiere Calzolai che però si fa ipnotizzare dal portiere e non trova il vantaggio. Qualche minuto più tardi sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi con Federici che calcia fuori di poco, dopo un’azione personale.

 

Sul finire della prima metà di gioco il Barcanova ha una grande opportunità in contropiede, ma Monteleone non riesce a concretizzare, calciando centrale.

Anche il 2° tempo inizia sulla falsa riga del primo, ma al 17’ gli ospiti hanno una grande occasione con Monteleone che va sul fondo e scarica per Fiore che, con la porta quasi vuota, impatta male e non c’entra lo specchio. Al 25’ della ripresa ci prova anche la squadra di casa con Anselmi che da 25 metri calcia di poco alto sopra la traversa.

 

Qualche minuto dopo Velardita fa una bella cavalcata e dopo una grande giocata non trova la lucidità per calciare con precisione, e la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. 2’ più tardi il San Giacomo segna, ma in fuori gioco; un gran destro al volo di Velardita indirizzato verso la porta, che viene aggiustato in rete da Parrino, ma il numero 11 è oltre l’ultimo difensore, il risultato quindi rimane sullo 0-0. Ma il vantaggio è rinviato solo di poco, perché a 10 minuti dalla fine i chieresi passano col numero “10”: Velardita viene servito sulla fascia destra, vicino all’out, e da 30 metri lascia partire un destro di collo esterno che si insacca nel sette. Inutile il tentativo di parata del portiere avversario. Grandissimo gol di pregevole fattura.

Successivamente i padroni di casa sfruttano l’inerzia positiva del vantaggio e sfiorano due volte il raddoppio: la prima con Balan che calcia al volo benissimo e costringe Aleati al miracolo, poi con Federici che su un rimpallo entra in area e calcia sull’esterno della rete, a porta praticamente sguarnita. Il direttore di gioco fischia successivamente la fine del match.

 

Grande vittoria dei padroni di casa nei confronti di una diretta concorrente, ma la prossima gara esterna sarà nuovamente fondamentale per la salvezza in quanto il Savoia è un altro avversario che lotta per non retrocedere.

 

Federico Lanza